Autore: Corrado Ocone

L’insopportabile teoria dell’incompetenza

di Corrado Ocone

Nel fondo pubblicato stamane (27 maggio ndr) dal Corriere della sera, Alberto Alesina e Francesco Giavazzi, prendendo spunto dalla situazione italiana ma facendo riferimento ad un fenomeno che non è solo italiano, osservano che i cosiddetti “populisti” non solo combattono le élites, ma, ed è questa a loro dire la novità, “rifiutano anche la competenza, […]

Alfie? Lo Stato doveva tenersi lontano

di Corrado Ocone

Lo Stato è una costruzione artificiale, il dispositivo di potere per antonomasia dell’età moderna. Esso è una “finzione”, un “costrutto mentale”, che ha, rispetto agli individui che lo fanno essere, essi sì concreti uomini in carne ed ossa, un fine strumentale: nasce per servire i loro obiettivi non per “entificarsi” e anteporsi ad essi come […]

Il ’68 di Foucault tra folli, Maggio parigino e biopolitica

di Corrado Ocone

È una bella occasione per riflettere su un pensatore veramente rilevante la ripubblicazione da parte dell’editore Castelvecchi di quelli che, nella prima edizione del 1981, si chiamavano Colloqui con Foucault. Ne era autore Duccio Trombadori, che aveva incontrato l’ “ultimo maitre à penser ” francese qualche anno prima nella sua casa parigina. Oggi il libro, […]

Nicola Chiaromonte, il socialista libertario

di Corrado Ocone

Fra gli intellettuali pubblici che hanno attraversato il Novecento, Nicola Chiaromonte (1905-1972) è sicuramente uno dei meno classificabili. Non perché all’interno del suo pensiero siano riscontrabili grosse fratture o cambiamenti, ma perché esso non ha mai coinciso con quello dei movimenti o dei partiti a cui egli è stato vicino e nemmeno con quello delle […]

Il problema non è Fontana, ma se la Lombardia si rappresenti in lui

di Corrado Ocone

La Lombardia non è una regione qualsiasi. È, a livello simbolico e anche e soprattutto nella realtà, il motore economico dell’Italia, il suo avamposto sulla frontiera della modernità. Così come Milano è da sempre considerata la “capitale morale” del paese. Chi è candidato a occupare il posto di governatore di quella regione dovrebbe perciò stare […]

Postumano? Umano troppo umano

di Corrado Ocone

Da qualche tempo uno dei nuovi e più interessanti argomenti del dibattito filosofico, direi soprattutto di quello specialistico, concerne il tema del “postumano”. Si tratta ovviamente di una tematica ampia che include, in maniera più o meno controversa, una galassia di correnti di pensiero, idee, autori, di diversa qualità scientifica e spessore teoretico. Fare un […]

Un fake chiamato antifascismo

di Corrado Ocone

La campagna contro il “pericolo fascista” ci catapulta in un mondo surreale, fatto di simboli e immagini del passato che poco servono a capire i problemi odierni (compreso quello, ovviamente, di un’intolleranza emergente). Ma ci fa ripiombare anche in un passato non lineare della nostra storia, che esigerebbe finalmente di essere chiarito con la forza […]

Alcuni dubbi liberali sul biotestamento

di Corrado Ocone

In linea di principio è giusto, anzi direi fondamentale, che ognuno possa decidere sulla sua vita, e quindi anche sulla sua morte, di cui è unico “proprietario”. E perciò la Dichiarazione di trattamento anticipato, il cosiddetto biotestamento, sembrerebbe quanto di più razionale possa esserci. Ma a parte il fatto che le vicende della vita, e […]

La legalizzazione? Una battaglia tardosessantottina che non mi appartiene

di Corrado Ocone

Debbo dire che il tema della liberalizzazione e/o legalizzazione delle droghe leggere, e in particolare la cannabis, non mi ha mai appassionato. Prima di tutto, non l’ho mai considerato una priorità per la società, che ha problemi ben più gravi e seri da affrontare. L’ho poi considerata sempre una battaglia di certa cultura tardosessantottina, che, […]