Categorie
Diritto

Il cibo in Costituzione

La Bellanova vole il cibo in Costituzione,
Bravi questi politici, umani, sempre colla premura del benessere del cittadino.
La Costituzione è un po’ come il bagagliaio dell’utilitaria quando negli anni ’70 si partiva per il mare per starci du’ mesi; ci doveva entra’ tutto: pentole, scolapasta, caffettiera, piatti e posate, lenzuola e cambio lenzuola, asciugamani, abbronzante, canotto gonfiabile e remi, pinne, secchielli e palette, biglie, aquilone, teli da spiaggia, occhiali da sole.

Categorie
Senza categoria

Il social lending: un’occasione per le PMI italiane

Il social lending consiste nel prestito tra privati attraverso l’utilizzo di internet. In particolare, gli utenti di internet, mediante una piattaforma web, prestano o richiedono somme di denaro ad altri privati cittadini o imprese a costi contenuti. Tale fenomeno è il risultato di una disintermediazione, o meglio di una nuova e più leggera forma di intermediazione, che ha permesso la nascita di soluzioni creditizie alternative a quelle tradizionali e in grado eliminare l’intermediazione bancaria mediante una piattaforma che agevola l’incontro tra domanda e offerta di risorse finanziarie.
Questa la definizione emersa durante il nono rapporto annuale del Consumers’ Forum, tenuto presso l’Università degli Studi Roma Tre nel 2016.

Categorie
Senza categoria

Il risiko delle elezioni. L’Arizona e il rebus del midwest

Categorie
Politica

L’imbuto di Norimberga

Norimberga è una città che ricorre nelle citazioni perché vi si svolsero i processi contro i nazisti coinvolti nella seconda guerra mondiale e nella Shoah, e per la sindrome che porta il suo nome, per cui un imputato, a causa di pregiudizi, viene considerato colpevole indipendentemente dal l’accertamento dei fatti in sede processuale.
Da qualche giorno, Norimberga è di nuovo assurta agli onori della cronaca nostrana per un imbuto ricordato da un’incisione del 700 che raffigura un insegnante che “versa” le conoscenze nella testa di un alunno.

Categorie
Economia Politica

Una persona per bene

È scomparso improvvisamente Alberto Alesina, economista liberale, bocconiano, professore ad Harvard. Ha avuto una brillantissima carriera accademica ed un grande successo come editorialista. Fu presto considerato tra i migliori giovani economisti a livello mondiale; i suoi articoli publicati con Giavazzi sul Corriere della sera hanno sempre suscitato attenzione e dibattito anche al di fuori del mondo accademico.

Categorie
Diritto Economia Politica

La semplificazione amministrativa, ovvero se il rimedio è peggiore del male

La prima fase dell’epidemia si è caratterizzata per l’apprensione generale relativa non solo alla situazione del Nord Italia, ma anche al timore per ciò che sarebbe potuto succedere se il virus fosse esploso altrove; molto semplicemente, chiunque era al corrente della debolezza e della probabile inadeguatezza di gran parte dell’apparato sanitario nel far fronte ad una situazione analoga a quella del settentrione.

Categorie
Diritto Economia

La responsabilità del datore di lavoro per contagio da covid-19

Nell’affrontare il tema della responsabilità del datore di lavoro in caso di contagio da Covid -19 occorre una premessa, a mo’ di prooimion metodologico: le righe che seguono sono polemiche (perché solo l’ipocrisia mi risulta più indigesta dell’incapacità) e di non facile lettura (perché involgono questioni tecniche e – nonostante quello che vi hanno inculcato in anni di salotti televisivi con annesso plastico di una “scena del crimine” purchessia – il diritto è materia complessa). Insomma chi cerca unanimismo patriottardo e banalizzazione argomentativa si rivolga altrove.

Categorie
Economia Politica

Obbligati a crescere

Abbiamo iniziato l’anno sapendo di avere un debito pubblico troppo alto e di essere in una situazione critica. Per il debito, certo, ma anche perché eravamo il solo Paese europeo a non avere ancora recuperato le posizioni del 2008, prima della doppia crisi che ci ha colpiti tutti, appesantendosi ulteriormente su alcuni. Poi ci è stato chiaro che l’epidemia non solo portava con sé una ulteriore e pesantissima recessione, ma richiedeva un aumento considerevole della spesa pubblica, portando ancora più in alto il già esagerato debito.

Categorie
Diritto Politica

La Costituzione non è un optional

Il Governo con una sorta di “dispotismo paternalistico” ha decretato, ignorando prevalentemente il Parlamento, una sostanziale “dittatura dell’emergenza sanitaria” mediante una concitata e pletorica regolamentazione precettistica, inflessibile, minuziosa nel dispensare proibizioni e divieti, e duramente punitiva perché nutrita della sfiducia verso i cittadini.
Di questo armamentario normativo che mira a modellare giuridicamente, con paternalistica determinazione, i cittadini come se fossero figli minori incapaci di pensare e di determinarsi autonomamente, sulla cui sorte deve vegliare il Governo, l’aspetto più criticabile risiede nella declinazione delle misure che incidono sui diritti di libertà dei cittadini “che non si ammalano né si sospendono”.

Categorie
Diritto Economia Politica

Covid19, l’occasione per ripensare a un federalismo che nasca dal basso.

Non eravamo pronti. Alla prima evidenza nazionale del Covid19 in Lombardia il governo italiano si è fatto trovare senza nessuna strategia di prevenzione al riguardo. Dopo una prima fase di lock down gestita discretamente, in una fase due dai connotati incerti e fluidi, con migliaia di morti sulle spalle e una crisi economica da paura nel futuro prossimo, tra i datori di lavoro “colpevoli d’ufficio” e i farmacisti “ladri di mascherine”, il dito accusatorio per i numeri disastrosi della pandemia è stato puntato anche verso la regionalizzazione della Sanità pubblica.
“Basta Regioni, sanità da ricentralizzare. M5S d’accordo”
Secondo Orlando del PD e di altri esponenti politici che lo sostengono, è necessario “un ritorno delle competenze sanitarie allo Stato centrale”.